Strumentale

I trattamenti fisioterapici strumentali devono avere la prescrizione del medico e vengono eseguiti da personale qualificato in possesso di Diploma di Fisioterapia.

Ogni trattamento trova diverse applicazioni su patologie osteo-muscolo-tendinee e/o deficit articolari. Generalmente si rivolge a patologie lombo-sacrali quali sciatalgie, cruralgie, mal di schiena in generale. Si può intervenire anche su cervicalgie, periartrite scapolo-omerale, gonartrosi, rizartrosi, ecc. Possono essere applicati più trattamenti nella giornata, anche in maniera sequenziale. Sarà comunque sempre il medico a decidere, a seconda del momento evolutivo della sintomatologia, il tipo di trattamento elettromedicale più opportuno quali Elettroanalgesia, Tecar, ultrasuoni, ecc. La fisioterapia strumentale è la branca della medicina riabilitativa che utilizza a scopo terapeutico le energie fisiche. L’impatto di queste energie sui tessuti genera una catena di reazioni biologiche che si traducono in specifici effetti terapeutici quali: analgesia, attivazione de metabolismo locale, decontratturazione o tonificazione muscolare ecc.
I trattamenti fisioterapici strumentali devono avere la prescrizione del medico e vengono eseguiti da personale qualificato in possesso di Diploma di Fisioterapia.

Ogni trattamento trova diverse applicazioni su patologie osteo-muscolo-tendinee e/o deficit articolari.

Generalmente si rivolge a patologie lombo-sacrali quali sciatalgie, cruralgie, mal di schiena in generale.

Si può intervenire anche su cervicalgie, periartrite scapolo-omerale, gonartrosi, rizartrosi, ecc.

Possono essere applicati più trattamenti nella giornata, anche in maniera sequenziale.
Sarà comunque sempre il medico a decidere, a seconda del momento evolutivo della sintomatologia, il tipo di trattamento elettromedicale più opportuno quali Elettroanalgesia, Tecar, ultrasuoni, ecc.

.