Linfodrenaggio manuale (Metodo Vodder)

Il Linfodrenaggio Manuale è una particolare tecnica utilizzata nel trattamento del Linfedema Primario (linfedema congenito-ereditario, linfedema precoce, ecc.) o Secondario ( in seguito ad interventi chirurgici come la mastectomia, radioterapia, linfangiti, traumi, tromboflebiti, ecc.).
Il Linfodrenaggio Manuale, attraverso l’esecuzione di manovre codificate eseguite con ritmo lento e pressioni leggere, permette di drenare la linfa dalla periferia degli arti, sospingendola in senso centripeto verso le stazioni linfonodali principali e favorendo la riduzione dell’edema.
Il trattamento del linfedema è spesso combinato e si avvale dell’utilizzo di tecniche manuali, terapie strumentali e kinesiterapia.
Il Linfodrenaggio Manuale trova applicazione non soltanto come terapia delle patologie flebo-linfatiche, ma anche in campo estetico, come trattamento della cellulite (pannicolopatia edemato-fibrosclerotica).
Il Linfodrenaggio Manuale, attraverso il miglioramento del microcircolo e l’incremento del flusso linfatico-venoso, riduce l’edema e quindi la ritenzione idrica. Il trattamento deve però essere considerato come coadiuvante nella cura della cellulite poiché, da solo, non è sufficiente a combattere questo inestetismo.